Terapia Antalgica, la terapia del dolore

La Terapia Antalgica è una prestazione specialistica volta a sollevare il paziente da una sintomatologia dolorosa.

Obiettivo della terapia antalgica è il miglioramento della qualità di vita del paziente attraverso la migliore gestione possibile del dolore. La presenza del dolore infatti impatta moltissimo sulla quotidianità, limitando la vita personale, lavorativa e di relazione.

Il dolore rende spesso il soggetto inabile sia da un punto di vista fisico sia emotivo. Il dolore acuto relativo a un trauma fisico è spesso reversibile naturalmente. Il dolore cronico, invece, generalmente è causato da condizioni solitamente difficili da trattare. Talvolta i neurotrasmettitori continuano a inviare la sensazione del dolore anche quando la causa scatenante non esiste più; per esempio un paziente a cui è stato amputato un arto può provare dolore riferito all’arto mancante.

Come si procede?

Innanzitutto occorre individuare le cause del dolore e una volta effettuata la diagnosi si valuteranno le opzioni più appropriate così da offrire al paziente la soluzione a lui più adeguata che consenta di controllare il dolore in maniera più o meno definitiva, tenendo conto dei rischi e dei benefici. Nella composizione del quadro clinico è bene tenere presente non solo quanto dolore avverte il paziente ma anche le caratteristiche del dolore stesso: un elemento fondamentale nella scelta del tipo di terapia antalgica.

Le opzioni possono essere molteplici: dalla supplementazione a una dieta equilibrata, dall’attività fisica alla riabilitazione, ma anche infiltrazioni per “colpire” in modo mirato le strutture nervose coinvolte nella genesi e nella trasmissione del dolore.

Grazie alla terapia antalgica è possibile gestire ogni tipo di dolore, a seconda della causa, e grazie a un approccio multidisciplinare si cerca la soluzione migliore possibile per ogni singolo paziente.

Il paziente potrà affidarsi all’anestesista specializzato in terapia antalgica per gestire e controllare il dolore al meglio, al fine di consentire nei tempi più rapidi possibili e nella massima sicurezza la riabilitazione e il recupero funzionale e garantire al paziente una buona qualità di vita.