LA FASCITE PLANTARE

La fascite plantare è tra le patologie più comuni del piede e consta in un’infiammazione della fascia plantare.
La fascia plantare è una striscia di tessuto molto simile a un tendine che ha inizio in corrispondenza del tallone e attraversa tutta la pianta del piede, attaccandosi alla base delle ossa delle dita.

Essa forma un arco di sostegno e ha la funzione di sorreggere il piede, incurvandolo. Se la fascia è troppo corta, l’arco è più pronunciato (piede cavo), mentre, se è troppo lunga, l’arco è basso e quindi si ha il cosiddetto piede piatto. All’altezza del tallone, è coperta da un cuscinetto di grasso che contribuisce ad assorbire gli shock che si generano quando si cammina.
Invecchiando perde elasticità e non riesce più ad allungarsi bene, inoltre il cuscinetto di grasso sul tallone tende ad assottigliarsi e non assorbendo più in modo adeguato gli shock che si originano quando si cammina.

FASCITE PLANTARE: FATTORI DI RISCHIO

In questo elenco ecco alcuni dei più frequenti fattori di rischio per la fascite plantare:

    •  Età: 40-60 anni;
    •  Sesso: soprattutto le donne;
    •  Diabete, piede piatto o piede cavo;
    •  Determinati tipi di esercizio fisico come la corsa di resistenza, la danza o l’aerobica;
    •  Meccanica errata del passo;
    •  Obesità: i chili di troppo possono stressare più del normale la fascia plantare;
    •  Stare troppo in piedi per motivi lavorativi;
    •  Scarpe inadeguate;

TERAPIA PER LA FASCITE PLANTARE

Farmaci:

Per alleviare il dolore, possono essere utili: l’aspirina, il paracetamolo o l’ibuprofene. (Prima di iniziare ad assumerli, chiedete sempre consiglio al medico).

Fisioterapia

Il fisioterapista potrà eseguire della terapia manuale per il trattamento di importanti deficit di mobilità articolare e flessibilità poplitea nell’arto inferiore o utilizzare la terapie fisiche (ad esempio laser o tecar) per ridurre il dolore; su prescrizione medica potrà inoltre somministrare cortisone tramite ionoforesi, un processo in cui la soluzione del farmaco viene applicata sulla pelle della zona colpita e il farmaco viene assorbito con l’aiuto di una corrente elettrica di lievissima intensità.

Esercizio fisico
Gli esercizi di stretching per la fascia plantare e per il polpaccio, oltre che il rinforzo dei muscoli delle gambe sono fondamentali per migliorare lo stato del piede e prevenire eventuali recidive.

Stile di vita e rimedi pratici

Per alleviare il dolore e il disagio al piede, potete seguire questi semplici rimedi pratici:

– Tenere i piedi a riposo

– Usate la borsa del ghiaccio per 15-20 minuti, tre o quattro volte al giorno.